Archivio della categoria: COLLETTIVE

AFFORDABLE ART FAIR | MILANO 2019 | COMING SOON

AAF | MILAN | 2019
ALCUNE FOTO DELLE OPERE DEGLI ARTISTI BIART PRESENTI AD AFFORDABLE ART FAIR MILANO 2019

Monica Pirazzoli | A Me Donne | 2018 | scultura terracotta, cm 23x 14,5x h52

Monica Pirazzoli | A Me Donne | 2018 | scultura terracotta, cm 23x 14,5x h52

Liliana Santandrea | Crogioli |2017 | tecnica mista 100x100

Liliana Santandrea | Crogioli |2017 | tecnica mista 100×100

biart-gallery-lupez-equilibri-instabili-toro-2018-acquaforte-mascherine-rullate-185-x-144

Luciana Ceci | Rudis Materia 1 | Anno 2018 | Tecnica mista | cm 33 x 49

Luciana Ceci | Rudis Materia 1 | Anno 2018 | Tecnica mista | cm 33 x 49

Walter Reggiani | Natura non deformata II | Bulino su rame | cm.10x15 | 2018

Walter Reggiani | Natura non deformata II | Bulino su rame | cm.10×15 | 2018

Mainoni | esse2 | 2016 | legno su tela | 80x80x6

Mainoni | esse2 | 2016 | legno su tela | 80x80x6

Laura Pagliai | Sogno | 2018 | terracotta | 8x8x21

Laura Pagliai | Sogno | 2018 | terracotta | 8x8x21

Fernando Orrico | irraggiungibile |1992 |incisione |70x50cm

Fernando Orrico | irraggiungibile |1992 |incisione |70x50cm

natural – MENTE natura | 2016

naturalmente_natura-016

Palazzo Albertini, Piazza A. Saffi 50, Forlì

natural – MENTE natura
a cura dell’Associazione Culturale BiART Gallery di Bagnacavallo
Inaugurazione: sabato 26 marzo, ore 17

Dal 24 al 30 marzo 2016, a Forlì, Palazzo Albertini ospita la mostra collettiva natural-MENTE natura, organizzata dall’associazione BiART-Gallery, che comprende artisti provenienti tutti dalla scuola comunale B. Ramenghi di Bagnacavallo. Il progetto espositivo, realizzato con una quarantina di opere ed un’installazione, ha la peculiarità di tenere alta l’attenzione sul rapporto fra l’uomo e il suo habitat.

Il titolo della mostra, con la scissione della parola natural-MENTE, vuole sottolineare l’energia e il ruolo della “mente” umana come forza creante o distruttiva nei confronti della natura, una mente spesso immemore di essere lei stessa natura, e in grado di innescare un processo di autodistruzione. A questo proposito, riferendosi alla madre terra, Gandhi scriveva: “ Tu ed io siamo una cosa sola. Non posso farti del male senza ferirmi.”
Nelle opere emerge il fascino oggettivo di paesaggi che hanno subito la forza predatrice di un essere umano dimentico e sordo ai segnali che ci dà la terra. Si alternano e convivono, come nella realtà, terre bruciate e poetiche visioni, a sottolineare che la terra non ci sottrae le sue naturali fascinazioni; è questo invito e al contempo monito a guardarsi attorno razionalmente fra negatività e compiacimento.
In questo dualismo si legge la poetica di una mostra che si dipana fra il succedersi delle variazioni cicliche dei tempi della natura e le macerie lasciate su di essa dall’uomo. Un essere umano sensibile alle meraviglie che essa ci dispensa, ma che, al contempo, dimentica troppo frequentemente che il suo futuro è strettamente legato al benessere della stessa natura.

In occasione dell’inaugurazione, introdurrà alla mostra il critico d’arte Enzo Dall’Ara; seguirà una lettura degli scritti autografi in cui gli artisti presenteranno le loro opere.
Saranno in mostra opere di Pierpaolo Asoli, Uliana Babini, Aldo Burattoni, Maria Casto, Maria Rita Eusepi, Grazia Foschini, Rino Ghinassi, Pasquale Golia, Gianni Mazzesi, Lidia Mietti, Maria Giovanna Morelli, Vittoria Nardiello, Anna Nardini, Fernando Orrico, Laura Pagliai, Paola Ravaglia, Evalgora Rustignoli, Liliana Santandrea, Manuela Toni.
La mostra sarà visitabile dal 24 al 30 marzo nei seguenti orari:
feriali, 16-19,30; sabato e festivi, 10-12 e 15-19

TODAY | L’ARTE, QUELLA MAGICA OSSESSIONE

“Today. L’arte, quella magica ossessione”
Mostra biennale curata dalla Scuola comunale d’Arte Bartolomeo Ramenghi in collaborazione con le associazioni BiArt Gallery e Cercare la Luna.

Convento di San Francesco | via Cadorna | Bagnacavallo (RA)
La biennale sarà visitabile fino al 19 luglio 2015

orari:
dal mercoledì al sabato ore 16-19
domenica ore 10-12 e 16-19
lunedì 6 e 13 luglio ore 21-23
martedì 7 e 14 luglio ore 21-23

 

natural-mente natura

logo_mostra_web

dal 14 al 25 giugno 2014, presso la rinnovata Sala Palazzo Vecchio, Piazza della Libertà, Bagnacavallo.

inaugurazione: Sabato 14 giugno, ore 21

Espongono:
Pierpaolo Andraghetti, Claudia Asoli, Pierpaolo Asoli, Uliana Babini, Aldo Burattoni, Grazia Foschini, Rino Ghinassi, Pasquale Golia, Lidia Mietti, Maria Giovanna Morelli, Vittoria Nardiello, Fernando Orrico, Laura Pagliai, Paola Ravaglia, Liliana Santandrea, Manuela Toni

La mostra presenta un gruppo di artisti particolarmente eterogenei stilisticamente, ma che insieme portano avanti una ricerca che ha le finalità di ampliare la lettura critica del nostro “today”. Le diverse sensibilità artistiche si incontrano nel tema di questa mostra dal titolo Natural-Mente Natura dove, nella scissione della parola Natural-Mente, troviamo in primo piano il ruolo della “mente” umana come forza creante o distruttiva nei confronti della natura. Una mente spesso immemore di essere lei stessa natura ed in grado di creare meraviglie, ma anche di innescare processi di autodistruzione. A questo proposito scriveva, riferendosi alla madre terra, Mahatma Gandhi: “Tu ed io siamo una sola cosa, non posso farti del male senza ferirmi”.
Viene qui presentata una raccolta di opere che per il loro valore etico toccano le diverse emozionalità e ramificazioni del pensiero umano. In esse gli artisti indagano una materia-terra intrisa di umana presenza. In alcune opere si è avvolti dal respiro sommerso consentito dal grigiore dell’aria, mentre in altre dalle trasparenti luci aurorali. E quando la natura non si rivela in primo piano, sono altri gli aspetti che ritroviamo in questa esposizione, dalle razionali citazioni di cartografie alle emozionalità che ci presenta uno sguardo, ed ancora alle tensioni di questa coesistenza che si fanno segno e colore.
Si dichiara così il valore della forza della mente umana che vive una sua storia di illusoria anarchia, e così è, “Naturalmente”, tutto scontato nella sua complessità. È disincanto, è consapevolezza, valori che si manifestano nel fascino oggettivo di questi paesaggi e di figure che condividono il loro “esserci”.
Parallelamente questa raccolta di opere può essere letta anche in un altro modo: gli artisti stessi sono specchio della realtà, le diverse sensibilità portano infatti la loro attenzione su situazioni spesso complementari. Il canto della natura può certamente essersi trasformato in silenzio, o intriso di personali visioni, ma sempre ben lontano dal deserto della creatività, a sottolineare che la terra non ci sottrae le sue naturali fascinazioni.
La mostra non rinuncia al suo ruolo, quello di manifestare attraverso le opere il pensiero non dell’artista in primis, ma semplicemente dell’essere umano; si fa invito e al contempo monito a guardarsi attorno razionalmente, fra negatività e compiacimento. Non resta che chiederci quanto ci interessi il nostro domani, perché egoisticamente sappiamo che il nostro corpo entrerà “naturalmente” nel circolo della materia.

Orario:
Dal 14 al 25 giugno 2014
festivi: 10 – 12 | 20:30 – 23
feriali: 20:30 – 23
lunedì: chiuso

TRACCE INCISE

tracce_incise

Dal 18 al 27 ottobre, presso la Sala delle Colonne, via Mazzini 49 in Bagnacavallo,

Claudia Asoli

Aldo Burattoni

Grazia Foschini

Vittoria Nardiello

Manuela Toni

saranno protagonisti della collettiva dal titolo: TRACCE INCISE.

Inaugurazione: venerdì 18 ottobre ore 20:30

Orario:
dal 18 al 27 ottobre
Feriali: 20-22
Festivi 10-12 | 15-18
chiuso il lunedì
Scarica il pdf dell’invito

NATURAL-MENTE NATURA

Dall’11 al 26 maggio 2013, presso la Sala San Giovanni – ex chiesa San Giovanni Battista  in Via Verdi a Riolo Terme (RA) – avrà luogo l’esposizione d’arte contemporanea dal titolo “Natural-Mente Natura”.

Natural-mente_natura_web_image

Il titolo della mostra, Natural-Mente Natura, con la scissione della parola Natural-Mente vuole sottolineare l’energia e il ruolo della “mente” umana come forza creante o distruttiva nei confronti della natura, una mente spesso immemore di essere lei stessa natura, e in grado di innescare un processo di autodistruzione. A questo proposito, riferendosi alla madre terra, Gandhi scriveva: “ Tu ed io siamo una cosa sola. Non posso farti del male senza ferirmi.”

Nelle opere emerge il fascino oggettivo di paesaggi che hanno subito la forza predatrice di un essere umano dimentico e sordo ai segnali che ci dà la terra. Si alternano e convivono, come nella realtà, terre bruciate e poetiche visioni, a sottolineare che la terra non ci sottrae le sue naturali fascinazioni; è questo invito e al contempo monito a guardarsi attorno razionalmente fra negatività e compiacimento.

In questo dualismo si legge la poetica di una mostra che si dipana fra il succedersi delle variazioni cicliche dei tempi della natura e le macerie lasciate su di essa dall’uomo. Un essere umano sensibile alle meraviglie che essa ci dispensa, ma che, al contempo, dimentica troppo frequentemente che il suo futuro è strettamente legato al benessere della stessa natura.
In occasione dell’inaugurazione, gli artisti presenteranno con scritti autografi le loro opere.

Espongono: Pierpaolo Andraghetti, Claudia Asoli, Pierpaolo Asoli, Aldo Burattoni, Maria Giovanna Morelli, Laura Pagliai, Paola Ravaglia, Liliana Santandrea.

Inaugurazione: sabato 11 maggio ore 18.00

Orario:
Lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì: dalle ore 20 alle ore 22,30
Sabato e domenica: dalle ore 16 alle 19 e dalle ore 20 alle ore 22,30

Sala San Giovanni – Via Verdi – Riolo Terme (RA)

Evento a cura di BiArt Gallery, con il patrocinio del Comune di Riolo Terme.